utilizzare i filtri per ecommerce in modo strategico
CRO

Filtri eCommerce: alcuni consigli per utilizzarli al meglio

Per migliorare la navigazione dell’utente i filtri sono uno strumento fondamentale in quanto permettono di organizzare una mole notevole di informazioni, e permettere all’utente di semplificare la selezione e la ricerca dei prodotti in modo semplice e intuitivo. Mostrando esattamente quello che gli interessa.

Nel negozio online le azioni di filtraggio rilevanti sono principalmente disegnate e pensate per svolgere lo stesso servizio di assistenza che per un negozio fisico possono avere principalmente i commessi, nell’indicarti i settori dove trovare la tua taglia, colore o modello che ti interessa. Come per l’indicazione che potrebbero avere cartelli e segnalazioni visive per i vari settori all’interno dello spazio commerciale, i filtri devono combinare esperienza utente e conoscenza del merchant, che meglio di tutti conosce specifiche del prodotto e caratteristiche.

In negozio eCommerce con molti prodotti è indispensabile consentire all’utente di trovare immediatamente quello che cerca. Ad oggi solo il 16 % degli store online offre una buona navigazione tramite filtri (Fonte Baymard institute).

Per fare questo è importante pensarne fin dall’inizio la struttura precisa divisa per categoria e per prodotto. Evitando complessi lavori di modifiche massive che si rivelerebbero necessarie in un secondo momento.

Prima di tutto è bene partire dall’assunto che Google apprezza molto la profondità dei filtri e in questo senso si deve pianificare l’organizzazione, excel alla mano, della mappatura delle categorie a monte e dei prodotti a valle, attraverso uno studio delle keywords, utili a capire il come e il cosa cercano gli utenti sui singoli prodotti.

Vediamo ora alcune tipologie di filtri eCommerce:

Filtri per attributo prodotto

L’organizzazione dei filtri lato uix è ben organizzata e l’utente percepisce un alto livello di assistenza nella scelta.

I filtri devono portare esattamente l’utente al prodotto che sta cercando. Quindi dovranno contenere tutte le informazioni e le caratteristiche di ogni singolo prodotto. Per questo non è possibile pensare di utilizzare gli stessi filtri per la categoria giubbotti per quella capispalla.

Filtri tematici

E’ possibile filtrare i prodotti in base a elementi tematici specifici, ad esempio lo stile, i nuovi arrivi (utili per fidelizzare clienti abituali) o creare delle selezioni di prodotti più acquistati o delle diverse collezioni.

Filtri legati a soddisfare i bisogni dell’utente

Nell’ecommerce di eFarma oltre alle caratteristiche dei prodotti i filtri sono associati a soddisfare esigenze di ricerca legati ai bisogni e alle caratteristiche dell’utente, oltre agli attributi di prodotti come sconto, brand, o formato. Il cliente percepirà un alto livello di selezione ma soprattutto di consulenza personalizzata.

Infine lato seo dobbiamo considerare che i prodotti mostrati dalle pagine di rimando provenienti dalle query di ricerca sul sito dovranno avere URL dedicate e parlanti.

Solo così i motori di ricerca potranno indicizzare le pagine prodotto sui base del sistema di filtraggio che avremmo impostato in fase di progettazione.

 

 

 

Post correlati

CheckList Mobile Ecommerce: 25 Best Practices per migliorare Usabilità

Francesco Chiappini

Ottimizza il tuo Servizio Clienti con un Help Desk

Francesco Chiappini

5 modi per rovinare la tua landing page

Marco Santandrea

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

filtri-ecommerce-alcuni-consigli-per-utilizzarli-al-meglio-ecommerceschool-blog-formazione-in-e-commerce-management
error: I contenuti sono protetti da diritti d\'autore e DMCA®
[i]
[i]