utilizzare i filtri per ecommerce in modo strategico
CRO

Filtri eCommerce: alcuni consigli per utilizzarli al meglio

Per migliorare la navigazione dell’utente i filtri sono uno strumento fondamentale in quanto permettono di organizzare una mole notevole di informazioni, e permettere all’utente di semplificare la selezione e la ricerca dei prodotti in modo semplice e intuitivo. Mostrando esattamente quello che gli interessa.

Nel negozio online le azioni di filtraggio rilevanti sono principalmente disegnate e pensate per svolgere lo stesso servizio di assistenza che per un negozio fisico possono avere principalmente i commessi, nell’indicarti i settori dove trovare la tua taglia, colore o modello che ti interessa. Come per l’indicazione che potrebbero avere cartelli e segnalazioni visive per i vari settori all’interno dello spazio commerciale, i filtri devono combinare esperienza utente e conoscenza del merchant, che meglio di tutti conosce specifiche del prodotto e caratteristiche.

In negozio eCommerce con molti prodotti è indispensabile consentire all’utente di trovare immediatamente quello che cerca. Ad oggi solo il 16 % degli store online offre una buona navigazione tramite filtri (Fonte Baymard institute).

Per fare questo è importante pensarne fin dall’inizio la struttura precisa divisa per categoria e per prodotto. Evitando complessi lavori di modifiche massive che si rivelerebbero necessarie in un secondo momento.

Prima di tutto è bene partire dall’assunto che Google apprezza molto la profondità dei filtri e in questo senso si deve pianificare l’organizzazione, excel alla mano, della mappatura delle categorie a monte e dei prodotti a valle, attraverso uno studio delle keywords, utili a capire il come e il cosa cercano gli utenti sui singoli prodotti.

Vediamo ora alcune tipologie di filtri eCommerce:

Filtri per attributo prodotto

L’organizzazione dei filtri lato uix è ben organizzata e l’utente percepisce un alto livello di assistenza nella scelta.

I filtri devono portare esattamente l’utente al prodotto che sta cercando. Quindi dovranno contenere tutte le informazioni e le caratteristiche di ogni singolo prodotto. Per questo non è possibile pensare di utilizzare gli stessi filtri per la categoria giubbotti per quella capispalla.

Filtri tematici

E’ possibile filtrare i prodotti in base a elementi tematici specifici, ad esempio lo stile, i nuovi arrivi (utili per fidelizzare clienti abituali) o creare delle selezioni di prodotti più acquistati o delle diverse collezioni.

Filtri legati a soddisfare i bisogni dell’utente

Nell’ecommerce di eFarma oltre alle caratteristiche dei prodotti i filtri sono associati a soddisfare esigenze di ricerca legati ai bisogni e alle caratteristiche dell’utente, oltre agli attributi di prodotti come sconto, brand, o formato. Il cliente percepirà un alto livello di selezione ma soprattutto di consulenza personalizzata.

Infine lato seo dobbiamo considerare che i prodotti mostrati dalle pagine di rimando provenienti dalle query di ricerca sul sito dovranno avere URL dedicate e parlanti.

Solo così i motori di ricerca potranno indicizzare le pagine prodotto sui base del sistema di filtraggio che avremmo impostato in fase di progettazione.

 

 

 

Post correlati

Scopri quello che gli utenti vogliono veramente con Hotjar e Aumenta le Tue Conversioni

Marco Santandrea

Conoscere i propri clienti: la costruzione delle buyer personas in un ecommerce

Marco Santandrea

10 best practices per aumentare la fiducia dei visitatori sul tuo Ecommerce

Francesco Chiappini

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

filtri-ecommerce-alcuni-consigli-per-utilizzarli-al-meglio-ecommerceschool-blog-formazione-in-e-commerce-management
error: I contenuti sono protetti da diritti d\'autore e DMCA®
[i]
[i]