Adwords Articoli
ADWORDS

Coinvolgere gli Utenti con Adwords Display: I Rich Media

La pubblicità è ovunque. E’ sempre più difficile coinvolgere gli utenti.

Google Display (le campagne “grafiche” di Adwords) è in continua evoluzione e (seppur ancora poco sviluppati) oggi approfondiremo i contenuti Rich Media e la loro potenzialità di engagement dei visitatori.

[wpsm_box type=”info” float=”none” text_align=”left”]
I Rich Media sono contenuti interattivi che permettono di presentare al meglio il messaggio del proprio brand al giusto pubblico.

L’utente effettua una interazione con il banner venendo maggiormente coinvolto in quello che è l’attività di visibilità del brand.
[/wpsm_box]

L’annuncio per esempio può espandersi e diventare di grandi dimensioni contenendo un carosello di video, un gioco o un catalogo interattivo, etc.

Uno dei vantaggi principali di questo tipo di annunci è il metodo di offerta basato sul cost per engagement (CPE).

CPE significa che paghi solo quando gli utenti interagiscono con i tuoi annunci (per esempio dopo 2 secondi che passano il mouse sopra il banner che si espande)

Attualmente in Adwords è possibile creare due tipi di Annunci interattivi Rich Media (chiamati Lightbox)

  • Lightbox con più video
  • Lightbox con video e immagini

Per Sviluppi più avanzati è necessario invece gestire dei flussi di sviluppo (Flash Avanzato, utilizzo di Google Maps, Papervision 3d o fonti esterne) attraverso i servizi di DoubleClick, un network di Affiliazioni di proprietà di Google che mette a disposizione software e EDI (API AS2/AS3).

CAMPAGNE ADWORDS DISPLAY CON ANNUNCI DI COINVOLGIMENTO RICH MEDIA LIGHTBOX

E’ necessario creare campagne dedicate a questo tipo di annunci, pertanto il primo step è di Creare una nuova Campagna.

Gli annunci di Coinvolgimento Rich Media (chiamati Lightbox) sono selezionabili nelle campagne Display di Adwords:

Successivamente è necessario scegliere il Target:

E' possibile selezionare il targeting tra 3 opzioni:

  • 1) Parole chiave per la Rete Display : mostra gli annunci su siti correlati alle parole chiave da te inserite
  • 2) Interessi e remarketing : Selezioni delle categorie di riferimento
  • 3) Altre Opzioni: Posizionamenti gestiti (indichi tu i siti dove pubblicare), Argomenti (selezioni degli argomenti specifici), Dati Demografici (se vuoi restringere la visibilità ad una determinata città o regione, utile per attività locali)

E' possibile inoltre restringere ulteriormente il target.
Personalmente utilizzo l'opzione 1 inserendo le parole chiavi ed eventualmente restringendo il target a seconda del tipo di campagna e di obiettivo della stessa.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Sebbene le campagne Display siano più indicate per attività di branding e di aumento della visibilità, è comunque opportuno escludere il target non interessato o non in focus con il prodotto o servizio dell'azienda.
[/wpsm_box]

Successivamente verrà richiesto quale tipologia di annuncio si vuole creare ed una volta cliccato si accederà ad un comodo Wizard:

Nonostante il Wizard su Adwords sia abbastanza intuitivo, almeno che tu non sia un WebDesigner esperto, ti consiglio vivamente di farti supportare nello sviluppo da una Web Agency certificata per ottenere i massimi risultati in termini di prestazioni e grafica e per poter sfruttare le incredibili potenzialità di coinvolgimento di questi annunci.

Google offre inoltre un tool per la creazione di annunci, per farli in autonomia: Google Web Designer.

GOOGLE WEB DESIGNER

Per agevolare la pubblicazione di questo formati di annunci, già da tempo Google ha introdotto un utile Tool, Google Web Designer (qui la pagina ufficiale) che permette la creazioni di annunci banner semplici, animati o più complessi.

Infatti oltre ad annunci classici (banner), è possibile creare annunci espandibili, annunci interstiziali (a pagina intera) oppure creare un annuncio ex novo da file vuoto (in codice Javascript, Css o Html).

Ha un'interfaccia molto semplice e permette di pubblicare direttamente sul circuito Doubleclick di Google, oppure di pubblicare gli annunci Lightbox su Adwords .

Puoi approfondire l'utilizzo di Google Web Designer Guida Ufficiale oppure il Canale Youtube ufficiale dedicato.

TIPOLOGIE DI RICH MEDIA

Vediamo ora degli esempi di Annunci Rich Media:

LIGHTBOX

Automobile.it (Fonte Rich media Gallery DoubleClick Google):

Clicca qui o sulla foto per vedere video di esempio:

Las Vegas Catalogo (Fonte Rich media Gallery DoubleClick Google)

Clicca qui o sulla foto per vedere video di esempio:

ESPANDIBILE + YOUTUBE MASTHEAD

Alfa Mito Sbk (Fonte Rich media Gallery DoubleClick Google):

Clicca qui o sulla foto per vedere il video:

Ikea (Fonte Rich media Gallery DoubleClick Google) - clicca sulla foto per vedere video:

Come puoi vedere dal video l'utente viene chiamato all'azione inserendo una città.

ESPANDIBILE A CASCATA

Toyota Aygo (Fonte Rich media Gallery DoubleClick Google):

Clicca qui o sulla foto per vedere video di esempio:

Abbiamo visto solo alcuni esempi, ma le possibilità di creatività e i formati sono davvero infinite.

Nel sito di Double Click Rich Gallery puoi vedere tantissimi altri esempi divisi per Nazione e tipo di programmazione utilizzata.

Puoi visualizzare un' elenco di formati standart sul sito di DoubleClick:

CONCLUSIONI

I Formati Rich Media come hai visto negli esempi oggi sono utilizzati per lo più da Big Company, nello specifico nel settore Automotive, Enterteinment (Cinema/Games), Viaggi e Tecnologia con lo scopo preciso di rafforzare il proprio brand (Brand Awareness) o di presentare in modo interattivo prodotti o servizi.

Questo tipo di annuncio è di difficile programmazione (specialmente nelle soluzioni più interattive e complesse) e pertanto sono necessari dei budget importanti e delle agency all'altezza di sviluppare (qui trovi un elenco di agency certificate Google AD Studio).

Google però sta semplificando sempre più il processo di creazione degli annunci Rich Media e con il tempo questi saranno sempre più numerosi ed alla portata di tutti.

Specialmente i formati Lightbox che offre Adwords sono configurabili tramite Wizard interno di Adwords oppure è possibile utilizzare Google Web Designer per realizzarli. Queste soluzioni possono essere a basso costo ma con forte capacità di Engagement.

[wpsm_box type="info" float="none" text_align="left"]
Valuta se per la tua azienda può essere un valido modo per differenziarsi e se il tuo prodotto o servizio può trarre vantaggio da una comunicazione interattiva.

Anche se per il momento non vuoi (o puoi) puntare su questo tipo di annunci dinamici ti invito a continuare a seguire la loro evoluzione e di coglierne le opportunità appena ne avrai bisogno.
[/wpsm_box]

Nel corso di Ecommerce Management vedremo come realizzare step by step un annuncio Lightbox.

Continua a Seguirmi!

 

[efb_likebox fanpage_url="https://www.facebook.com/pages/Ecommerce-School/391780104309414?fref=ts" box_width="250" box_height="" colorscheme="light" locale="it_IT" responsive="0" show_faces="0" show_header="1" show_stream="0" show_border="1" ]

Post correlati

Facebook e Adwords quale è migliore e perchè utilizzarli entrambi

Francesco Chiappini

Come ridurre il CPC con il Punteggio di Qualità Adwords

Francesco Chiappini

Come Sfruttare il Remarketing Multicanale (Cross Channel)

Francesco Chiappini

Lascia un commento

Accetto e dichiaro di aver letto l’Informativa Privacy

coinvolgere-gli-utenti-con-adwords-display-i-rich-media
error: I contenuti sono protetti da diritti d\'autore e DMCA®
[i]
[i]